La domanda che più spesso ci viene fatta è perchè? Perché è stata creata l’associazione, perché abbiamo scelto proprio il Museo del tesoro di San Gennaro quale destinatario primario delle nostre attività, perché, abbiamo creato l’app.

Perché. Per sfida, innanzitutto.

Perché viviamo in un mondo che non crede si possa fare qualcosa disinteressatamente per gli altri, perché tutti si lamentano di ciò che succede ma pochi si danno davvero da fare per impedirlo, perché preferiamo sbagliare con convinzione piuttosto che vivere senza errori per ignavia. Perché una vita senza sogni non vale la pena di essere vissuta, perché crediamo profondamente in quello che facciamo e nella possibilità di cambiare il mondo intorno a noi. Perché coinvolgere gli altri in un grande progetto è entusiasmante, perché soli non si va da nessuna parte.

Potremmo continuare, però questo non vuole essere un esercizio di scrittura ma una condivisione di intenti, gli stessi che abbiamo messo alla base dell’Associazione, gli stessi sui quali formiamo i Volontari Culturali e tutti i nostri operatori. Perché il principio è semplice: se il sistema col quale sino ad oggi il nostro mondo è andato avanti non funziona più e crea crisi, proviamo a vivere adottando un nuovo sistema. O meglio, uno vecchio quanto il mondo perché non c’è disciplina, filosofia o cività che non abbia predicato il valore dello scambio. Con gioia e senza interesse. L’Associazione, perciò, è nata per  stimolare e favorire lo scambio. Di idee, di energie, di professionalità, a sostegno di un progetto di vita riconducibile al Museo del Tesoro di San Gennaro e, in senso più ampio, al cuore di Napoli.

Arriviamo così al secondo perché, alla motivazione della scelta di San Gennaro e del suo museo. Il primo perchè è molto più di un santo patrono, è l’espressione di una terra, Napoli appunto, che in oltre 3000 anni continua ad essere una porta del tempo passato e futuro,  indipendentemente da quanto fanno o non fanno i suoi cittadini, i politici, il mondo. San Gennaro è l’essenza di Napoli, l’anima magica ed immortale che attraversa il tempo, incarna i miti mutando forma ma non la sostanza. E come tutte le anime, San Gennaro, come  Napoli, è puro, incontaminato, credibile e capace di segnare un cammino. E lo è anche il suo Museo, profondamente radicato nel cuore della città, ma svincolato da qualsiasi legaccio istituzionale o religioso, che si pone quale volano di sviluppo del territorio e di San Gennaro. Aiutare e sostenere il Museo nei suoi progetti, promuovere San Gennaro e Napoli è il nostro scopo, aderente ad una realtà che immaginiamo poter realizzare insieme a voi, diventando motori di un cambiamento di sistema  prima ancora che di una città.

Ecco perché abbiamo bisogno di voi. Dobbiamo essere tanti, ma proprio tanti per invertire la disastrosa direzione che il nostro mondo ha imboccato. E possiamo farlo condividendo l’energia che il progetto produce, promuovendo la bellezza, la cultura, l’arte, la musica e l’anima di questa città atttraverso il Museo e San Gennaro, attraverso il Volontariato Culturale, attraverso la creazione di una rete, prima fisica e poi anche virtuale, che faccia sentire “NOI” le persone.

Se credi nel progetto, aiutaci.

Iscriviti all’Associazione, diventa Volontario, condividi e promuovi le nostre iniziative, i post, le comunicazioni, il sito. Partecipa, suggerisci, parla di noi. Insieme possiamo davvero cambiare il nostro mondo.

Associarsi è facile e costo poco, solo 10 € all’anno. Per farlo puoi:

a. compilare la scheda associativa presso il Museo del Tesoro di San Gennaro

b. inviare una mail a amicideltesoro@libero.it con la richiesta

c. farlo on line attraverso il nostro blogsito a partire dalla prossima settimana

d. inviarci un bonifico sul c/c  IT19I 0503803400000010006286 intestato a Amici del Tesoro di San Gennaro presso la Banca Popolare del Mediterraneo     sede di Napoli

e. mandarci un messaggio sul nostro profilo di Facebook

Pubblicità